hegelpd

hegelpd

Classical german philosophy. University of Padova research group

New release: Pinkard, «Hegel, il filosofo della ragione dialettica e della storia», traduzione a cura di Stefano Di Bella (Hoepli, 2018)

Siamo lieti di annunciare la pubblicazione in italiano, a cura di Stefano Di Bella, del libro di Terry Pinkard, Hegel, il filosofo della ragione dialettica e della storia.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web dell’editore.

Dalla quarta di copertina

Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770-1831) è da sempre raffigurato come uno dei pensatori più astrusi e impenetrabili della filosofia moderna. La rigorosa e documentata biografia di Terry Pinkard corregge questa immeritata fama, offrendo un’accurata ricostruzione della vita, accompagnata da un’intelligente panoramica del suo universo concettuale e delle sue opere. Collocato nel contesto della sua epoca, il ritratto di Hegel che ne emerge è quello di un pensatore ambizioso e geniale, che vive in un periodo di grandi sconvolgimenti, dominato dalla figura di Napoleone. Una parte centrale della narrazione è dedicata alle amicizie e agli incontri con alcune delle più significative personalità del suo tempo, tra cui Hölderlin, Goethe, Humboldt, Fichte, Schelling, Novalis, i fratelli Schlegel, Mendelssohn. A emergere è una figura complessa e quanto mai affascinante della modernità europea, un Hegel cioè che – con le sue penetranti analisi del nuovo mondo nato dalle rivoluzioni politiche, industriali e sociali della sua epoca – si impone ancora alla riflessione filosofica contemporanea come punto di confronto obbligato e imprescindibile

Indice del volume

  1. Gli anni di formazione nel vecchio Württemberg
    1.1 «Wilhelm»
    1.2 Famiglia e prima formazione
  2. Il seminario protestante di Tubinga
    2.1 Vita universitaria: delusioni e attrattive
    2.2 Controversie filosofiche al seminario
    2.3 Ritorno a Stoccarda
  3. Berna, Francoforte e Jena: fallimenti e nuovi inizi
    3.1 Berna: ripensamenti
    3.2 Sosta a Stoccarda: flirt e politica
    3.3 Francoforte: Hölderlin e nuovi orizzonti
    3.4 La scelta di Hegel: di nuovo in contatto con Schelling
    3.5 Jena: la trasformazione di Hegel
    3.6 I «festini letterari» di Jena e la nascita del romanticismo
    3.7 Il declino di Jena e l’entrata in scena di Hegel
  4. Testi e abbozzi da Francoforte e Jena: il cammino di Hegel verso la Fenomenologia
    4.1 Parte prima
    4.2 Fare filosofia a Francoforte: la nuova concezione di Hegel e Hölderlin
    4.3 Fichte e la radicalizzazione del progetto di Kant
    4.4 La rivoluzione filosofica di Hölderlin e il suo influsso su Hegel.
    4.5 Parte seconda Jena: testi e abbozzi
    4.6 1801-1802: Hegel fa i conti con Schelling
    4.7 Fede e sapere: una fuga kantiana da Kant
    4.8 1802-1804: il sistema hegeliano allo stadio embrionale
    4.9 1804-1805: logica e metafisica
    4.10 1805-1806: l’idealismo hegeliano, penultima versione
  5. Hegel trova la propria voce: la Fenomenologia dello spirito
    5.1 Il progetto della Fenomenologia
    5.2 Coscienza e autocoscienza
    5.3 Ragione storia
    5.4 Geist e storia
    5.5 Vita moderna, moralità moderna e «anime belle»
    5.6 Religione e sapere assoluto
  6. Anni di passaggio: da Jena a Bamberga
    6.1 La vita di Hegel è sconvolta
    6.2 Addio a Jena
    6.3 Speranze di altre sistemazioni
    6.4 Giornalista professionista a Bamberga
    6.5 Una linea editoriale filo-napoleonica
    6.6 La ricezione della Fenomenologia
    6.7 Le recensioni anonime: Hegel, uno schellinghiano?
  7. Norimberga, o della rispettabilità
    7.1 La politica del neo-umanesimo
    7.2 Modernizzare l’istruzione a Norimberga
    7.3 Educazione, vita moderna e religione moderna
    7.4 Autorità religiosa e politiche educativa
    7.5 Matrimonio nel patriziato di Norimberga
    7.6 Vita domestica e traversie
    7.7 La pedagogia della libertà: il discorso del 1811
    7.8 La caduta di Napoleone
    7.9 Un filosofo nel mondo post-napoleonico
    7.10 Il rapporto sull’insegnamento post-ginnasiale
    7.11 Vita moderna e vita di scuola
  8. Dalla Fenomenologia al «Sistema»: la Logica di Hegel
    8.1 Norimberga: il cambiamento nel modo di considerare la Fenomenologia
    8.2 Lo sviluppo della Scienza della logica a Norimberga
    8.3 La Scienza della logica
  9. Heidelberg: Hegel viene alla ribalta 
    9.1 Vita familiare e trasferimento a Heidelberg
    9.2 Ludwig Fischer Hegel si unisce alla famiglia
    9.3 I cognati in visita a Heidelberg
    9.4 Le nuove università nell’età della Restaurazione
    9.5 Vita di società e sistemazione
    9.6 Impegno politico
    9.7 Il Württemberg, il costituzionalismo e i ceti
    9.8 Hegel interviene nel dibattito
    9.9 Reazioni al saggio politico
    9.10 L’offerta da Berlino
  10. Berlino: riforme e repressione (1818-1821)
    10.1 La Prussia di Hegel e l’università di Berlino
    10.2 Sistemazione a Berlino
    10.3 Hegel e la reazione in Prussia: 1819-1820
    10.4 La persecuzione dei «demagoghi»: Fries e de Wette
    10.5 A Dresda, brindando alla Rivoluzione
    10.6 Contraccolpi
  11. La Filosofia del diritto: libertà, storia e stato europeo moderno
    11.1 Da Norimberga a Berlino: il recupero dell’«eticità»
    11.2 La Filosofia del diritto
    11.3 La filosofia della storia del mondo
  12. Consolidamento: Berlino, Bruxelles, Vienna (1821-1824)
    12.1 A Berlino: Hegel trova il suo equilibrio
    12.2 La Prefazione al libro di Hinrichs sulla filosofia della religione
    12.3 Ricordi di giovinezza e visioni del futuro: Bruxelles e l’Olanda
    12.4 Vienna e il ceto universale
    12.5 Vienna e la modernità
  13. Affermazione: Berlino e Parigi (1824-1827)
    13.1 Ancora agitazioni
    13.2 Eduard Gans e gli «Annali»
    13.3 Satira, Saphir e difficoltà impreviste
    13.4 Parigi: «la capitale del mondo civile»
    13.5 Ritorno a casa
  14. Pensare a fondo la cultura moderna: natura, religione, arte e l’assoluto
    14.1 La filosofia della natura
    14.2 La filosofia della religione
    14.3 La filosofia dell’arte
  15. A casa: 1827-1831
    15.1 Celebrità e lotte
    15.2 La quiete prima della tempesta
    15.3 Nuovi onori e nuove preoccupazioni
    15.4 Pensieri inquietanti: la «rivoluzione di luglio» e il Reform Bill inglese
    15.5 Gli ultimi giorni
  16. Epilogo

 

New release: Pinkard, «Hegel, il filosofo della ragione dialettica e della storia» traduzione a cura di Stefano Di Bella (Hoepli, 2018)

Contents licensed by CC BY-NC-ND. Your are free to share, copy and redistribute the material in any medium or format, under the following terms:

  • Attribution - You must give appropriate credit, provide a link to the license, and indicate if changes were made. You may do so in any reasonable manner, but not in any way that suggests the licensor endorses you or your use.
  • NonCommercial - You may not use the material for commercial purposes.
  • NoDerivatives - If you remix, transform, or build upon the material, you may not distribute the modified material.

The licensor cannot revoke these freedoms as long as you follow the license terms.

Article's url: http://www.hegelpd.it/hegel/new-release-pinkard-hegel-il-filosofo-della-ragione-dialettica-e-della-storia-traduzione-a-cura-di-stefano-di-bella-hoepli-2018/