news&events

Lezione/seminario: Elena Nardelli, “Filosofia e traduzione. Contributi a partire da Martin Heidegger e Jacques Derrida”

Siamo lieti di comunicare che venerdì 7 dicembre 2018, nell’ambito del corso di Filosofia della comunicazione per la Laurea Magistrale in Scienze filosofiche (prof. Illetterati), Elena Nardelli (Università di Trieste) presenterà una relazione dal titolo Filosofia e Traduzione. Contributi a partire da Martin Heidegger e Jacques Derrida.

 

Abstract:

Anche se Heidegger non dedica alla traduzione alcuna opera, nei suoi scritti – specialmente nei corsi dei primi anni quaranta – si rintracciano numerose osservazioni sul tradurre che possono essere organizzate attorno a tre direttrici: a) l’esigenza di Heidegger di tradurre la parola greca come un tentativo di tradursi – riflessivo, rammemorante e appropriante – nell’esperienza iniziale dell’essere che questa parola indica; b) il tradurre come forza dinamica del farsi della tradizione, la quale si rivela un susseguirsi di traduzioni essenziali; c) l’avvicendarsi di interpretazione e traduzione sino quasi al loro sovrapporsi, in una reciproca dipendenza che si mostra nel modo in cui Heidegger all’inizio degli anni venti intende e pratica la filosofia. Più attento alla questione della traduzione e alla sua portata filosofica si dimostra invece Derrida, la cui maggiore consapevolezza potrebbe dipendere dalla sua ricezione della filosofia di Heidegger e, in particolare, dalla presa di distanza dalla nozione heideggeriana di «origine» attraverso quella di «supplemento».

 

La lezione/seminario si terrà a partire dalle ore 10.30 presso il Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA) dell’Università degli Studi di Padova (Sala Stefanini, Piazza Capitaniato, 3).

Per informazioni: luca.illetterati@unipd.it.

Printable Version

Comments

comments