news&events

Giornata di studi: Per un nuovo Marx (IISF, 22 OTTOBRE, 2020)

Siamo lieti di segnalare la giornata di studi Per un nuovo Marx, che si terrà dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici sulla piattaforma Zoom, alle ore 15.30.

L’evento può essere seguito sulla piattaforma Zoom prenotandosi via email al seguente indirizzo: newsletter@iisf.it

L’evento può essere inoltre seguito sul canale streaming Youtube dell’IISF (https://www.youtube.com/user/AccademiaIISF?feature=sub_widget_1).

 

 

Per un nuovo Marx

A cura di Guglielmo Califano e Giacomo Pisani

 

Giovanni Sgrò (Università eCampus di Novedrate – Como)
Il giovane Marx dopo la MEGA2

Roberto Fineschi (Siena School for Liberal Arts)
Il Capitale dopo la MEGA2

 

La nuova edizione critica delle opere di Marx e Engels (MEGA2) ha consentito per la prima volta di accedere direttamente a numerosi testi marxiani, nelle loro varie stesure, per come Marx li aveva pensati e non secondo collazioni o pubblicazioni postume. Tale lavoro filologico, che rimane in corso, oltre a mettere in discussione lo stesso statuto di “opera compiuta” di molti dei testi pervenutici, fa apparire testualmente infondate molte delle assunzioni teoriche in cui si sono tradizionalmente mossi – e in parte continuano a muoversi – la letteratura secondaria e il pensiero marxista, lasciando invece aperto il campo per costruire una nuova immagine del lavoro di Marx. Esso ha inoltre contribuito a distinguere con precisione, al netto di ogni lettura ideologicamente orientata, gli apporti marxiani da quelli engelsiani. Grazie ai contributi di Giovanni Sgrò (che si è occupato nel dettaglio della ricezione di Marx, dell’influenza della Mega 2 e del pensiero engelsiano) e di Roberto Fineschi (collaboratore della Mega 2, curatore della nuova traduzione italiana del Capitale, e autore di diverse monografie su Marx), la giornata di studi si propone innanzitutto di mostrare la rilevanza della nuova edizione per la nostra comprensione di Marx, delineando quindi le rotture che essa introduce rispetto alla tradizione e le nuove possibilità interpretative da essa aperte.

Per ulteriori informazioni, si prega di visitare la pagina dell’evento sul sito dell’IISF.

Printable Version

Comments

comments